il sito di riferimento per le Antiche Tecniche Fotografiche

Labotech2000 srl | Cusago (MI) Italy 📞+39.02.903.94213

LabOldTech è il sito n. 1 in Italia per selezione fornitura e vendita di reagenti chimici e strumentazione professionale specifica per antiche tecniche fotografiche.

Labotech2000 srl | Cusago (MI) Italy
📞+39.02 9039 4213

Kit30 Cianotipia Classica

COD Kit30 Categorie ,

Informazioni aggiuntive

47,59 + iva

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Descrizione

 

Contenuto del Kit:

Per preparare 500ml totali di soluzione sensibilizzante:

Ferrico Ammonio Citrato 60gr

Potassio ferricianuro 40gr

Becher Plastica 250ml 1

Pennello pelo di capra 40mm

Bottiglia ambrata in  PET   250ml 2

Siringa da 5ml 1

Istruzioni

Procedimento:

Preparazione della soluzione A. Sciogliere 60gr di Ferro Ammonio Citrato  in acqua e portare a 250ml.

Preparazione della soluzione B. Sciogliere 40gr di Potassio ferricianuro in acqua e portare a 250ml. Conservare le due soluzioni separatamente nelle bottiglie color ambra appositamente etichettate.

Riproduzione di un negativo.

Unire e mescolare uguali quantità di soluzione A e B usando la siringa contenuta nel kit. Risciacquarla tra un prelievo e l’altro. Con 10 ml di ognuna delle due soluzioni si possono stampare diversi fogli di formato A4.  La soluzione sensibilizzante non si conserva, deve essere usata al più presto.

Con il pennello in dotazione stendere la soluzione sulla carta dando pennellate orizzontali e verticali.  La carta si colora di giallo.

Questa operazione va condotta con lampade che non emettono luce UV;  ad esempio lampade al tungsteno.

Evitare la luce di lampade al neon e di quelle a basso consumo.

Per iniziare si può usare la carta per acquarello che si trova nelle cartolerie.

Asciugare all’aria oppure usando un asciugacapelli con solo il flusso di aria fredda.

Preparazione del negativo: il negativo è bene che sia di grande formato, A4-A5. Si possono preparare negativi di queste dimensioni scannerizzando negativi di formato più piccolo, manipolarli con un programma di grafica e stampandoli su carta di acetato di cellulosa per stampanti ink-jet. Il risultato è accettabile.

Porre a contatto il negativo con la carta così preparata facendo attenzione a rivolgere verso la carta la parte gelatinata del negativo; inserire tra due lastre di vetro un po’ più larghe della dimensione della stampa ed esporre alla luce solare o, per chi lo possiede, in un bromografo a raggi UV. Si possono usare anche le lampade abbronzanti. Il colore della stampa passerà dal giallo al verde con tonalità sempre più scure. Quando si vedono bene le luci e le ombre si interrompe l’esposizione e si sviluppa semplicemente lavando in acqua corrente per 5-10 minuti. Per migliorare l’eliminazione dei chimici che non hanno reagito si possono aggiungere  al lavaggio/sviluppo 5gr di Acido Citrico per Lt di acqua.

L’immagine diventa blu e con l’asciugatura tende a scurirsi leggermente. Lasciare asciugare all’aria.

I prodotti chimici usati in questo procedimento sono da considerarsi tossici e inadatti al consumo umano o animale. L’utilizzatore deve essere consapevole dei rischi e fare ogni sforzo per proteggere gli esseri viventi e l’ambiente. I rifiuti chimici non vanno mai svuotati negli scarichi domestici o smaltiti insieme alla spazzatura. Per il corretto smaltimento consultare la discarica locale.                        


stampe Blu di Prussia, cianotipia, cianotipia classica, come fare una cianotipia

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [183.53 KB]

“Le sostanze chimiche sono gli strumenti del fotografo. Con un’approfondita conoscenza della chimica fotografica, l’operatore può raggiungere quel livello che puo’ essere veramente definito fotografia d’arte.”

Contattaci

Viale Europa, 72/D11

20090 Cusago MI

Tel: +39.02.903.94213

info @ laboldtech . com